SPETTACOLO

Cultura e spettacolo, più fondi per la Puglia. La soddisfazione di Slc e Cgil

Negli ultimi anni, la Regione Puglia si è impegnata in una serie di azioni per la tutela e valorizzazione di Cultura e Spettacolo, con l’obiettivo di sviluppare l’attrattività del territorio e del lavoro nel settore, impiegando 45 milioni di euro stanziati nell’ambito dei Fondi di Sviluppo e Coesione del “Patto per la Puglia”. In considerazione del contributo sempre più rilevante ...

Leggi Articolo »

Comunicato Bando annuale Regione Puglia

  Continua la concertazione regionale nell’ambito delle politiche di finanziamento allo Spettacolo dal vivo, in cui la SLC CGIL Puglia è impegnata da tempo.  La nostra Organizzazione sindacale ha chiesto e ottenuto che si desse seguito alla pubblicazione di un Bando annuale, destinato alle imprese di Spettacolo pugliese non coinvolte nel Bando triennale. L’Assessorato regionale competente, accogliendo le nostre istanze riguardanti ...

Leggi Articolo »

Spettacolo dal vivo: lettera al Presidente Michele Emiliano

Al sig. Presidente Regione Puglia Dr. Michele Emiliano       Illustrissimo Presidente, Il settore dello spettacolo dal vivo in Puglia è alla canna del gas!   Una affermazione, questa, condivisa dagli operatori del settore riuniti a Bari insieme al coordinamento regionale della Slc Cgil, e determinata soprattutto dai cronici ritardi del pagamento da parte della Regione Puglia dei saldi ...

Leggi Articolo »

AL VIA IN PUGLIA LE RIPRESE DI DUE NUOVE PRODUZIONI CINEMATOGRAFICHE

DA LUNEDI’ 16 E PER 2 SETTIMANE FINO AL 28 MARZO, LA PUGLIA OSPITA LE RIPRESE DEL FILM “LORO CHI?” DI FABIO BONIFACCI E FRANCESCO MICCICHÈ, CON MARCO GIALLINI ED EDOARDO LEO. IL FILM E’ SOSTENUTO DA APULIA FILM COMMISSION. SEMPRE LUNEDÌ 16 MARZO E PER 6 SETTIMANE, RIPRENDONO LE RIPRESE DELLA SERIE TV “QUESTO È IL MIO PAESE” DIRETTA ...

Leggi Articolo »

CONSIGLIO DEI MINISTRI: RADDOPPIO DEL TAX‐CREDIT

  Roma, 22 maggio 2014 CONSIGLIO DEI MINISTRI: RADDOPPIO DEL TAX‐CREDIT Il DL Cultura, approvato oggi dal Consiglio dei Ministri, tra le altre misure inserite, innalza da cinque a dieci milioni il “tax credit cinema”. “Il limite di 5 milioni ‐ chiarisce Franceschini ‐ ha impedito alle grandi produzioni straniere di venire nel nostro Paese: lo alziamo a dieci milioni per ogni impresa” per attrarre quelle produzioni con un vantaggio fiscale. E’ una misura particolarmente importante che fa ben sperare per il rilancio del settore e che segna il consolidamento dell’interesse generale per l’industria della produzione culturale del Paese.                    p. SLC CGIL Nazionale Area Produzione dei Contenuti Culturali Umberto Carretti

Leggi Articolo »