SERGIO ENDRIGO mio padre Artista per caso – il libro di Claudia Endrigo

Condividi

di Ersilia Cacace

“C’è gente che ama mille cose e si perde per le strade del mondo, io che amo solo te, io mi fermerò e ti regalerò quel che resta della mia gioventù…” . “Io che amo solo te” è più di una canzone d’amore, è una lirica in musica che tutti noi conosciamo e che esprime l’animo poetico e gentile di chi l’ha scritta, il grande Sergio Endrigo, un cantautore che, ha caratterizzato quel periodo storico dove, il ballo cosiddetto della mattonella faceva innamorare, ebbene, peculiarità non trascurabile delle canzoni di Sergio Endrigo è l’aver mantenuto una inalterata bellezza nel tempo, quella attualità del sentimento che, le rende un classico della musica e della cultura italiana. Sergio Endrigo, di origini istriane (Pola, 15 giugno 1933 – Roma, 7 settembre 2005) una Vittoria al Festival di Sanremo 1968 con “Canzone per te”, ha collaborato con scrittori e poeti come Gianni Rodari, Pier Paolo Pasolini, Vinicius de Moraes e Giuseppe Ungaretti e con musicisti come Toquinho e Luis Bacalov. E come non citare “Ci vuole un fiore” che tutti i bambini hanno cantato e cantano ancora nelle loro recite scolastiche, e poi “Teresa” ; “Era d’estate”, sono tanti i successi ancora da enumerare. Una storia artistica, quella di Sergio Endrigo, interessante e da approfondire, un poeta e musicista, di cui se ne parla troppo poco, ma questo accade spesso a chi si pone con umiltà all’arte anche rappresentandola egregiamente, in un mondo, come quello dello spettacolo, dove il sensazionalismo e il gossip vince a volte sulla qualità. Una buona opportunità per conoscere Endrigo uomo e poeta, è leggere la sua biografia scritta dalla sua adorata e unica figlia, Claudia Endrigo.

Claudia, come è nata l’idea e cosa ti ha motivata a scrivere la biografia di tuo padre?

“L’idea è maturata perché nessuno la scriveva ed ero e sono fermamente convinta che mancasse un libro che raccontasse la sua vita e che solo io avrei potuto scriverla dal di dentro, avendolo vissuto fino al suo ultimo respiro.”

Claudia vuoi regalarci un ricordo di tuo padre?

“Ersilia è una domanda davvero troppo vasta, credo che basti leggere il libro…”

SERGIO ENDRIGO, mio padre. Artista per caso (biografia)

di Claudia Endrigo (prefazione di Claudio Baglioni)

Feltrinelli editore                                                                                

Pagine:216 – € 16,00 ( in vendita nelle migliori librerie e siti on line)

Ersilia Cacace