RECENSIONI

“CHI E’ CAUSA DEL SUO MAL PIANGA SUL…‘’ di Massimo Valente

Conferenza buffa messa a punto con Jacopo Fo ‘’Chi è causa del suo mal pianga sul… ’’ è un testo scritto e interpretato da Massimo Valente, musiche di Silvia Cappa. Con questo testo, la salute va a teatro, e lo fa con ironia. ‘’Chi è causa del suo mal pianga sul…’’, appunto. Parola dell’osteopata pugliese Massimo Valente autore e unico ...

Leggi Articolo »

“Gli odiosi otto” di Quentin Tarantino

Io amo Quentin Tarantino. Geniale e irriverente. Otto film, otto capolavori, qualunque sia il genere esplorato e mischiato. Sì, perché il nostro adora le sperimentazioni e anche quest’ultima perla che ci ha regalato, “The Hateful Eight” non fa eccezione. Western, giallo psicologico e thriller. Centosessantasette favolosi minuti di puro cinema in Ultra Panavision 70, diviso in un’overture e cinque capitoli ...

Leggi Articolo »

Onirica Poetica Teatrale presenta “VIADOS” DI VITO LATORRE

Onirica Poetica Teatrale presenta “VIADOS” il dramma teatrale scritto e interpretato dall’attore e regista Vito Latorre in scena nei giorni 9, 10, 12, 15, 16, 17, 19, 22, 23, 24, 25, 26 febbraio 2016, presso il teatro Duse di Bari. Come ci dice l’autore Vito Latorre: “Ogni delitto ci svela sempre che è accaduto qualcosa che non capiamo mai fino ...

Leggi Articolo »

“Revenant – Redivivo”, un gradevole polpettone

Dimenticate la genialità surreale e l’originale struttura di “Birdman”, il suo penultimo film che ha fatto man bassa di critiche positive e sbancato alla scorsa notte degli Oscar. Questa volta, Alejandro González Iñárritu, probabilmente forte anche dei consensi e della manica larga dei produttori (e che guardano con immensa gioia anche le 12 nomination ai prossimi Oscar di febbraio), ci ...

Leggi Articolo »

“The Danish girl” di Tom Hooper (consigliatissimo)

Non è semplice raccontare la storia di un transgender, senza scadere nel volgare o nel patetico. Ci è riuscito perfettamente Tom Hooper, che aveva già conquistato il pubblico con “Il discorso del re”: il regista britannico ha dribblato l’ostacolo con delicatezza e maestria, regalandoci un film superlativo. Stiamo parlando di “The Danish girl”, la pellicola che narra la vera storia ...

Leggi Articolo »

“Il padre” di Fatih Akin

«Un film puro, epico, di grande intensità e bellezza, come non se ne fanno più», ha scritto il maestro Martin Scorsese a proposito di questo film. Si accettano opinioni discordanti e polemiche: comunque sia vale la pena ripescare dal dimenticatoio questo “Il padre” del regista di origini turche Fatih Akin. La pellicola del cineasta, già apprezzato almeno per un altro ...

Leggi Articolo »

Lorena Carbonara, una delle vincitrici del concorso “FutureInResearch”

Nel dicembre 2013 la Regione Puglia, mettendo a disposizione ventisei milioni di euro, ha bandito un concorso dal titolo “FutureInResearch”, con l’obiettivo di «favorire il ricambio generazionale all’interno degli atenei pugliesi e per rafforzare le basi scientifiche degli stessi e la capacità di partecipare ai programmi europei». L’intenzione era quella di raccogliere idee progettuali dei dottori di ricerca all’interno dei ...

Leggi Articolo »

Carol, un film bello senz’anima

“Carol”, l’ultimo lavoro cinematografico firmato da Todd Haynes è come la bellezza canonica: perfetta, ma non ispira pulsioni. Tratto dal romanzo scritto nel 1952 da Patricia Highsmith, dal titolo originale “The price of salt” (il prezzo del sale) è la storia, ambientata a New York durante i primi anni cinquanta, di due donne diverse tra loro, per età e per ...

Leggi Articolo »

David Bowie, l’attore venuto dallo spazio

È morto David Bowie. Evviva David Bowie. In questi giorni in cui il mondo distratto degli internauti ha riscoperto una delle icone della musica mondiale, con omaggi e condivisioni a manetta delle sue canzoni più celebri, pochi hanno ricordato che il Duca Bianco era anche un attore. Evanescente e sublime, proprio come la sua musica. L’artista inglese ha saputo scegliere ...

Leggi Articolo »

Le donne cantano: non c’è più religione!

550.000 è un numero che fa sgranare gli occhi. Sono i telespettatori che sono rimasti incollati alla televisione per la prima puntata di The Voice Belgique. Ideato nel Paesi Bassi, il format televisivo è stato esportato ovunque e si riconferma ogni anno –in Italia come all’Estero- uno dei più seguiti e apprezzati. Tanto talento e divertimento per la prima puntata ...

Leggi Articolo »